Blog CHC

3 consigli per migliorare la produttività in ufficio

3 consigli per migliorare la produttività in ufficio

È molto importante cercare di mantenere un atteggiamento sereno e collaborativo sul posto di lavoro, perché passiamo molte ore a contatto con i nostri colleghi. Se facciamo un rapido calcolo del tempo che trascorriamo insieme al nostro compagno di scrivania o alle riunioni, ci renderemmo subito conto che supera di gran lunga quello passato con amici o famiglia.

Molto spesso, durante le giornate di lavoro capita che ci si senta svogliati o stanchi. Qui da CHC abbiamo tre consigli da darvi, per risvegliare l'armonia in ufficio e nel contempo migliorare la produttività in ufficio e i rapporti tra colleghi!

 

 

1. Mettere in pratica un po' di meditazione

Potrebbe sembrare strano parlare di meditazione sul posto di lavoro, eppure sono molte le aziende che hanno deciso di prendere in considerazione queste pratiche in ufficio. Meditare, infatti, ci aiuta a svuotare la mente e a concentrarci profondamente. Nel caso in cui ci dovessero essere dei problemi che sembrano irrisolvibili, focalizzare la propria attenzione sul trovare la soluzione non è sempre la miglior cosa. Fermarsi per un momento e lasciare andare ogni pensiero ci aiuta a prestare attenzione al momento presente, fornendoci qualche spunto interessante su cui riflettere, che magari non avevamo preso in cosiderazione.

 

 

2. Coltivare qualche pianta ornamentale

Se vogliamo che l'umore migliori, che lo stress diminuisca e che il benessere aumenti, coltivare delle piante in ufficio può rivelarsi un ottimo metodo. È stato provato da una ricerca in Inghilterra che le piante aumentano del 15% la produttività in ufficio, anche grazie al miglioramento della qualità dell'aria. Per cui, visto che stiamo anche andando verso la bella stagione, forse si potrebbe prendere in considerazione l'idea di abbellire il proprio ufficio e di regalare qualche minuto di svago ai propri dipendenti!

 

 

3. Evitare i divieti categorici

Spesso i datori di lavoro pensano che vietare l'accesso libero su internet, sui social network o su determinati siti di informazione, sia il modo migliore per diminuire le perdite di tempo. In realtà, il divieto non è mai consigliato per migliorare la produttività, perché normalmente suscita gli effetti contrari e porta i dipendenti in uno stato di angoscia e nervoso. È vero che abusare della fiducia dei responsabili è scorretto, ma lo è anche nei confronti dei lavoratori. Sapendo di essere liberi ma responsabili, i dipendenti saranno in grado di prendersi autonomamente le loro pause e di portare a termine i compiti prestabiliti!

Condividi:

Siamo sempre pronti

Come possiamo aiutarti?

Chiedici quello che vuoi, un nostro consulente ti risponderà  il prima possibile.